attenti al gorilla

Sulla piazza d'una città la gente guardava con ammirazione un gorilla portato là dagli zingari di un baraccone con poco senso del pudore le comari di quel rione contemplavano lo scimmione non dico dove non dico come attenti al gorilla ! d'improvviso la grossa gabbia dove viveva l'animale s'aprì di schianto non so perché forse l'avevano chiusa male la bestia uscendo fuori di là disse: "quest'oggi me la levo" parlava della verginità di cui ancora viveva schiavo attenti al gorilla ! il padrone si mise a urlare " il mio gorilla , fate attenzione" non ha veduto mai una scimmia potrebbe fare confusione tutti i presenti a questo punto fuggirono in ogni direzione anche le donne dimostrando la differenza fra idea e azione attenti al gorilla ! tutta la gente corre di fretta di qui e di là con grande foga si attardano solo una vecchietta e un giovane giudice con la toga visto che gli altri avevan squagliato il quadrumane accelerò e sulla vecchia e sul magistrato con quattro salti si portò attenti al gorilla ! bah , sospirò pensando la vecchia ch'io fossi ancora desiderata sarebbe cosa alquanto strana e più che altro non sperata che mi si prenda per una scimmia pensava il giudice col fiato corto non è possibile, questo è sicuro il seguito prova che aveva torto attenti al gorilla ! se qualcuno di voi dovesse costretto con le spalle al muro , violare un giudice od una vecchia della sua scelta sarei sicuro ma si dà il caso che il gorilla considerato un grandioso fusto da chi l'ha provato però non brilla né per lo spirito né per il gusto attenti al gorilla ! infatti lui, sdegnando la vecchia si dirige sul magistrato lo acchiappa forte per un'orecchia e lo trascina in mezzo ad un prato quello che avvenne fra l'erba alta non posso dirlo per intero ma lo spettacolo fu avvincente e lo "suspence" ci fu davvero attenti al gorilla ! dirò soltanto che sul più bello dello spiacevole e cupo dramma piangeva il giudice come un vitello negli intervalli gridava mamma gridava mamma come quel tale cui il giorno prima come ad un pollo con una sentenza un po' originale aveva fatto tagliare il collo. attenti al gorilla !

martedì 3 agosto 2010

Les ordinateurs ovvero les calcules de la gran mere d'Ada




Cosa distingue una Societa'orgogliosa della propria lingua,da una che per pigrizia mutua da altre lingue le "nuove parole".
L'esempio piu' calzante: ordinateur (m.s) in Italiano corrente significa computer, oppure calcolatore o elaboratore elettronico.

Definizione: Un ordinateur est une machine dotée d'une unité de traitement lui permettant d'exécuter des programmes enregistrés.C'est un ensemble de circuits électroniques permettant de manipuler des données(dati) sous forme binaire, ou bits. Cette machine permet de traiter automatiquement les données, ou informations, selon des séquences d'instructions prédéfinies appelées aussi programmes.


François Girard, alors responsable du service publicité de l'entreprise IBM, eut l'idée de consulter son ancien professeur de lettres à Paris, Jacques Perret, afin de lui demander de proposer un mot caractérisant le mieux possible ce que l'on appelait vulgairement un calculateur (traduction littérale du mot anglais « computer »). Ce dernier proposa « ordinateur », un mot tombé en désuétude désignant anciennement un ordonnateur, voire la notion d'ordre ecclésiastique dans l'église catholique (ordinant). Le professeur suggéra plus précisément « ordinatrice électronique », le féminin ayant pu permettre, selon lui, de mieux distinguer l'usage religieux de l'usage comptable du mot. Le premier ordinateur multitâches est le Bull Gamma 60 en 1958.
Quindi sinteticamente il termine ordinateur deriva da uno scrupolo di linguaggio del responsabile di IBM france Francois Girard che volle consultare il suo professore di lettere Jaques Perret, al fine di trovare un termine francese al computer (che gia' esisteva come calculateur (calcolatore).

Decisamente uno sforzo apprezzabile trovare un termine desueto nella propria lingua che potesse reinterpretare un termine moderno e asciutto come computer,rifacendosi al termine (ordonnateur) (ordinant) un termine ecclesiastico della chiesa cattolica di Francia.Trovo' un termine intermedio tra colui che ordinava e colui che era ordinato,l'ordinateur. La macchina si interfaccia quindi con l'operatore e ne diventa un tutt'uno (uomo-macchina) che il termine inglese non contemplava.Questo e' un tipico esempio migliorativo di un termine altrimenti freddo e impersonale.Invito les Italiennes a inventare un termine che sostituisca la parola inglese computer

3 commenti:

  1. Io proporrei: assatanato dispensatore di sesso virtuale.Acronimo A.D.S.V

    RispondiElimina

ogni commento e' gradito,e' permesso anche essere critici,senza essere offensivi,infatti ogni opinione e' rispettabile.