attenti al gorilla

Sulla piazza d'una città la gente guardava con ammirazione un gorilla portato là dagli zingari di un baraccone con poco senso del pudore le comari di quel rione contemplavano lo scimmione non dico dove non dico come attenti al gorilla ! d'improvviso la grossa gabbia dove viveva l'animale s'aprì di schianto non so perché forse l'avevano chiusa male la bestia uscendo fuori di là disse: "quest'oggi me la levo" parlava della verginità di cui ancora viveva schiavo attenti al gorilla ! il padrone si mise a urlare " il mio gorilla , fate attenzione" non ha veduto mai una scimmia potrebbe fare confusione tutti i presenti a questo punto fuggirono in ogni direzione anche le donne dimostrando la differenza fra idea e azione attenti al gorilla ! tutta la gente corre di fretta di qui e di là con grande foga si attardano solo una vecchietta e un giovane giudice con la toga visto che gli altri avevan squagliato il quadrumane accelerò e sulla vecchia e sul magistrato con quattro salti si portò attenti al gorilla ! bah , sospirò pensando la vecchia ch'io fossi ancora desiderata sarebbe cosa alquanto strana e più che altro non sperata che mi si prenda per una scimmia pensava il giudice col fiato corto non è possibile, questo è sicuro il seguito prova che aveva torto attenti al gorilla ! se qualcuno di voi dovesse costretto con le spalle al muro , violare un giudice od una vecchia della sua scelta sarei sicuro ma si dà il caso che il gorilla considerato un grandioso fusto da chi l'ha provato però non brilla né per lo spirito né per il gusto attenti al gorilla ! infatti lui, sdegnando la vecchia si dirige sul magistrato lo acchiappa forte per un'orecchia e lo trascina in mezzo ad un prato quello che avvenne fra l'erba alta non posso dirlo per intero ma lo spettacolo fu avvincente e lo "suspence" ci fu davvero attenti al gorilla ! dirò soltanto che sul più bello dello spiacevole e cupo dramma piangeva il giudice come un vitello negli intervalli gridava mamma gridava mamma come quel tale cui il giorno prima come ad un pollo con una sentenza un po' originale aveva fatto tagliare il collo. attenti al gorilla !

mercoledì 15 settembre 2010

Janis Joplin -




Dedicato al Maestro.......... Janis Joplin

A quei tempi bazzicavo una ragazza,con altri due o tre credo, di cui non ricordo il nome ma il soprannome si: Janis Joplin.
Le assomigliava parecchio,grandi gonnelloni lunghi a fiori che si stringevano alla vita....e zoccoli di legno,magra,lentiggini dappertutto,con lunghi capelli di un colore indecifrato castano-rossiccio profumava di bucato e lavanda.Per me lei era Janis,e quando la chiamavo con quel nomignolo, mi sorrideva e mi guardava con dolcezza. Era il 1972 la mia nuova fiammante Simca100 rossa,regalo di papa' per il diploma,era la nostra alcova,lo e'stata per molte altre poi.....ma lei la ricordo ancora con piacere.Ogni tanto penso che al mio funerale vorrei al seguito solo e tutte le donne che ho amato.........con un tulipano in mano(il fiore che amo di piu')

6 commenti:

  1. Credo che sia una delle canzoni di Janis Joplin che preferisco. Bellissima e passionale :)

    RispondiElimina
  2. Soprattutto bellissimo pensiero ^^

    RispondiElimina
  3. perchè sprecare certe occasioni di stringersi in un abbraccio: organizza il raduno, un po' prima del tuo funerale. il TULIPANO DAY.

    RispondiElimina
  4. @Juliet,pero' Oh Lord want to buy-me a Mercedes-Benz......cantata a cappella e' altrettanto bella.
    @Saamaya,sarebbe un'idea...pero' come tu sai....una per volta sarebbe piu' prudente!!!!AHHHHHH....

    RispondiElimina
  5. Senti Primo, già il tuo pseudonimo è un magnete per una visione di un funerale in prima fila. Ti consiglio una corroborante ravanata di cojones ( a pelle ). Riguardo alle 3 J, il mio preferito era il chitarrista. Rivoluzionario e ancora attualissimo. La Janis la conosco meno. In compenso il babbo di un mio amico aveva la Simca 1100. Un gioiello disegnato senza ausilio di curvilinee. Tutto con la riga a T, ma di un colore verde ramarro metallizzato totalmente lisergico. Complimenti per il video. Qualità audio stupenda!

    RispondiElimina
  6. Parlare del proprio funerale serve ad esorcizzarlo.....ho paura di morire,lo confesso.
    La Simca1000.la prima macchina,non si scorda mai.....il primo amore neanche....i sedili non ribaltabili neppure.Allora le citte andavano vestite con gonnelloni,anfibi o zoccoli a seconda delle stagioni,collant.....capisci che operare era impresa difficile.O boccaglio o niente.....

    RispondiElimina

ogni commento e' gradito,e' permesso anche essere critici,senza essere offensivi,infatti ogni opinione e' rispettabile.